prendi questo forum come un libro, leggilo, se vuoi commentalo, se vuoi riempilo con qualcosa che altri leggeranno
.
.
HOME PAGE ART Discussioni Recenti Poesia Poesia Erotica Racconti Arte & Arte BiblioArt i nostri lavori Arte della rappresentazione le giuggiole Giochi e quiz Art Caffè CHAT di ART
.
New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

LA GRAMMATICA DI DIO

Last Update: 4/9/2008 3:31 PM
4/9/2008 3:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 239
vice admin
imbrattatele
OFFLINE
A Natale avevo regalato un libro, che è rimasto in giro per casa, letto a metà...
In questi due giorni di pausa forzata, l'ho letto interamente

LA GRAMMATICA DI DIO
di Stefano Benni
storie di solitudine e di allegria

Più che allegria , direi malinconia... dato che tutte le storie hanno un sottofondo di ineluttabilità, del vivere già vissuto e riconosciuto...
In un periodo di riflessioni più incalzanti del solito, mi ha fatto pensare... ma senza rendermi triste... semplicemente dando quasi un senso pacato a ciò che succede inevitabilmente a ciascuno nella vita e che poi viene riconosciuto o condiviso in altre situazioni.
Solo una cosa mi rende perplessa...tutti riconosciamo e viviamo certe situazioni e infine perveniamo alle stesse soluzioni, nuove per noi, ma già sperimentate da mille altri. Non c'è una scorciatoia? Perchè ripetere questo balletto di sofferenza all'infinito? Quale disegno nella natura per cui ognuna delle sue creature deve inevitabilmente passare queste sensazioni e avere questi pensieri che conducono a spirale verso lo stesso inevitabile punto?
Ci deve forse essere qualcuno che prima o poi avrà l'illuminazione geniale che cambierà qualcosa? Che porterà avanti di un gradino la fase di questi ragionamenti? Che darà una svolta alla spirale della vita? Ma sarà solo per lui e un numero ristretto di persone... o sarà in grado di cambiare la storia del pensiero dell'uomo? Ma quanti passi ci vogliono prima di arrivare a questo? Quante prove ed errori? Perchè non siamo in grado di trasfonderci l'un l'altro esperienze positive e amore, in modo che ognuno si senta parte di un tutto ben consolidato che lo proteggge e lo accetta, lo aiuta e lo sprona...
Perchè tutti devono provare angoscia e solitudine e fare esperienze amare, quando sarebbe così semplice volersi solo bene, senza dover approfittare degli altri, deriderli, ignorarli, temerli...

semplicemente voler bene e accettare... GRATIS
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:06 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com
CHAT di ART